You are here Home

Benvenuto nel sito Istituzionale del Comune di Mompeo

RISCONTRO ALLA LETTERA DELLE ASSOCIAZIONI "PRO LOCO DI MOMPEO" E "COGLI L'ATTIMO"

L’art. 30 dello Statuto del Comune di Mompeo testualmente recita: “I cittadini, in forma singola o associata, le associazioni e gli organismi di partecipazione possono rivolgere al sindaco interrogazioni con le quali si chiedono ragioni su specifici aspetti dell’attività dell’Amministrazione. La risposta all’interrogazione deve essere fornita dal sindaco entro il termine massimo di sessanta giorni dal ricevimento”.

In ottemperanza alla predetta disposizione, riscontro, nei tempi consentiti, la richiesta avanzata dalle Associazioni “Pro-Loco” e “Cogli l’attimo” con lettera aperta del 26.04.2016, ns. prot. n. 1168.

Non ritengo necessario, né opportuno convocare un’assemblea pubblica sul tema proposto, per i seguenti motivi:

1) Le associazioni “Pro-Loco” e “Cogli l’attimo” - delle quali, peraltro, faccio parte come associata - hanno sempre ottenuto dall’attuale Amministrazione tutto quanto era ed è nel loro diritto, così come tutte le altre associazioni;

2) Un’assemblea pubblica sull’argomento sarebbe soltanto un’ulteriore occasione di polemiche, liti e offese.

Gradirei un confronto civile, ma manca il presupposto fondamentale: il rispetto, prima di tutto delle persone, poi delle autorità.

Comunque, le doglianze avanzate dalle predette associazioni sono del tutto ininfluenti di fronte ai gravissimi problemi che Mompeo, come tutti i Comuni Italiani, sta attraversando in questo tragico momento storico, in cui si combatte quotidianamente per la stessa sopravvivenza del nostro Comune.

Mompeo, 19 maggio 2016

Il Sindaco, Avv. Silvana Forniti

 

NUOVI ORARI RICEVIMENTO SINDACO

Si comunica alla cittadinanza che si è ritenuto opportuno modificare gli orari di ricevimento del Sindaco.

NUOVI ORARI UFFICI COMUNALI


 

IMU, TARI E TASI

ALIQUOTE IMU ANNO 2016 relative alle seconde abitazioni (invariate rispetto al 2015)

a) Altri fabbricati 9,60 per mille

b) Aree fabbricabili 7,60 per mille

c) Unità immobiliari adibite ad abitazione principale nelle categorie catastali A/1 – A/8 E a/9 e relative pertinenze 4,00 per mille

d) Fabbricati produttivi cat. D 9,60 per mille

e) Immobili concessi in comodato d’uso gratuito da parenti in linea retta entro il I grado, in presenza dei requisiti stabiliti dalla legge 28/12/2015 n. 208

9,60 per mille con riduzione del 50% della base imponibile

f) Fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9, comma 3-bis, del decreto legge 30 dicembre 1993, n. 557, convertito, con modificazioni, dalla legge 26/12/2015 n. 133 2,00 per mille

 

TARI ANNO 2016

La TARI prevede l'applicazione da parte del Comune di un tributo dovuto da tutti i soggetti che possiedono e detengono a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani ed assimilati; è conseguente l'obbligo per l'Ente di assicurare la COPERTURA INTEGRALE DEI COSTIi di investimento e di esercizio relativi al servizio.

TARIFFA TARI RIMASTA INVARIATA RISPETTO ALL'ANNO 2015

PROSSIME SCADENZE (numero rate aumentate - da tre a quattro rate - con delibera di C.C. n. 05 del 09/04/2015).

10 maggio 
10 luglio
10 settembre
10 novembre

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TASI ANNO 2016

 

Aliquota azzerata

 

 

 

Risposta alla lettera delle Associazioni "Pro Loco" e "Cogli l'attimo"

Cari concittadini,

mi sento in dovere, con la presente, di rispondere pubblicamente alla lettera aperta che le Associazioni “Pro Loco” e “Cogli l’attimo” hanno sottoposto alla mia e Vostra attenzione.

Mi rendo conto che siete stanchi di sentire polemiche e di subire continue pressioni psicologiche da una parte o dall’altra. Proprio per tentare di eliminare la spaccatura tra le due parti, che da anni e anni corrode la tranquillità del nostro bel paese, ho deciso, d’accordo con il gruppo di maggioranza, di aprire la strada ad un dialogo, ad un confronto tra “le parti”, con la vana illusione di creare i presupposti per una sana e tranquilla collaborazione, che tanto servirebbe a Mompeo. A tal fine, nel perseguire solo ed esclusivamente il bene del paese e con la piena convinzione che la pace e l’unione costituiscono la molla per ottenere i migliori risultati, ho lasciato da parte l’amarezza e le delusioni, frutto dei continui attacchi nei confronti della mia Amministrazione perdurati per quasi due anni.

Il gruppo di maggioranza mi ha supportato in questa scelta in maniera compatta, affiancandomi in tutti i vari passaggi ed in tutte le riunioni, nelle quali sono state coinvolte tutte le associazioni e la stessa minoranza.

Il confronto tra le varie rappresentanze non ha purtroppo comportato il risultato sperato. Si evince in maniera evidente, sia dall’atteggiamento ostile mantenuto nel corso degli incontri, sia dalla lettera inviataci, che la causa della spaccatura del paese non è da ricercarsi nell’attuale Amministrazione Comunale; attribuirne la responsabilità all’Assessore alla Cultura, nonché vicesindaco, Chiara Cortegiani, è soltanto un modo, assolutamente da NON condividere, per giustificare il perseverare di un atteggiamento di polemica e un ennesimo tentativo di destabilizzare l’Amministrazione attuale.

Il Sindaco, Avv. Silvana Forniti

 
Altri articoli...
Pagina 9 di 15